Il casatiello napoletano - Natale a tavola con il casatiello

Scritto da 
Un tempo i dolci natalizzi, rigorosamente andavano mangiati solo in quelle ricorrenze e così per i dolci pasquali.

Per fortuna o sfortuna un po’ è andata persa questa rigidità culinaria
e quindi i dolci natalizi si fondono con quelli pasquali, appunto per questa elasticità culinaria che da pochi anni ha preso piede vi foniamo la ricetta del casatiello napoletano.

Il casatiello è la tipica torta rustica napoletana, forse è il rustico più famoso che si prepara a Napoli nel periodo pasquale. Sebbene i nomi casatiello e tortano, sono spesso utilizzati come sinonimi, essi si differiscono per il modo in cui vengono utilizzate le uova nella preparazione.
Nel primo le uova vengono messe intere e crude e sono parzialmente sporgenti e ben visibili sul rustico, nel tortano invece, le uova vengono messe sode tagliate a pezzi e messe nell’impasto.
Il casatiello rappresenta la Pasqua e ne conserva i simboli: il salame, il prociutto, il pecorino e le uova fissate con delle croci di pasta. Questo rustico napoletano è ottimo sia caldo che freddo,

INGREDIENTI :

600 di FARINA 00
300 ml di acqua
12 gr di lievito di birra
150 gr di strutto
400 gr tra salame napoletano tagliato a punta di coltello ,prosciutto cotto, pancetta e pociutto crudo
400 gr tra formaggi vari doci e stagionati
70 gr di pecorino
4 uova
sale Q.B.
pepe Q.B.

PROCEDIMENTO :

Disporre la farina a fontana su una spianatoia.
Sciogliere il lievito in acqua tiepida e aggiungerlo lentamente alla farina.

-Iniziare ad impastare per far assorbire man mano l’acqua alla farina.
Aggiungere man mano la sugna facendola assorbire all’impasto (tenetene un pò da parte per ungere lo stampo e per cospargere il tutto prima di infornarlo), aggiungere poco sale e  una bella manciata di pepe

-Lavorare l’impasto in modo molto energetico aggiungendo man mano la sugna e il pecorino.

Formare una palla con l’impasto, disporlo su una spianatoia e fate lievitare l’impasto per 1 ora circa.

-Stendete l’impasto su una spianatoia infarinata con uno spessore di 1 cm circa

-Disponete su tutta la superficie della pasta  il ripieno (gli affettati e i formaggi vanno tagliati a dadini), spolverizzate con il pecorino.Arrotolate con delicatezza il più strettamente possibile.

-Ungete lo stampo da casatiello con abbondante strutto, disponetevi il rotolo di pasta a ciambella, unendone bene le estremità.
Fatelo lievitare per tutta la notte

-Fate dei buchi ad intervalli regolari e disponetevi dentro le uova lavate e asciugate.Fermate le uova con delle striscioline incrociate fatte con la pasta, ungete il casatiello con lo strutto su tutta la sua superficie.

-Infornare il casatiello napoletano in forno preriscaldato a 160° per un’ora.

-Una volta pronto, Lasciar intiepidire il casatiello, sformatelo, tagliare a fette e servire

master caffe

Moderatore e expert blogger di TamTamCaffe.com Cultura Divertimento Passione Condivisione


Sito web: www.tamtamcaffe.com
Aggiungi Commento
  • Nessun commento trovato

Ultime Foto & Video - MEDIA+

SEGUICI SU

Newsletter

Le migliori notizie della rete nella tua E-MAIL

Notizie

Piranha fritto - un piatto raffinato dal gusto ed estetica unica Piranha fritto - un piatto raffinato dal gusto ed estetica unica I giapponesi mangiano di tutto, e vanno pazzi per frutti di mare, tra questi adorono il Piranha frit
crostini di polenta crostini di polenta Preparazione:   Per preparare i crostini rustici di polenta
Tutorial Pinnacle Studio 16 (VIDEO) Guida all'utilizzo Tutorial Pinnacle Studio 16 (VIDEO) Guida all'utilizzo Tutorial e guida all'utilizzo di Pinnacle Studio 16.
Abbracci PER SFIGATI Abbracci PER SFIGATI Abbracciatore meccanico per singles e sfigati o simili.